Alimentazione, Rubriche, Stili di vita

CONOSCIAMO COSA SONO MA SAPPIAMO DOVE TROVARLI ?

proteine (1)

 

CARBOIDRATI, lPROTEINE, i LIPIDI, le VITAMINE e i MINERALI in quali alimenti possiamo trovarli ?

L’articolo precedente presentava le due categorie di nutrienti, adesso andremo ad elencare alcuni dei tanti alimenti che li contengono e in che quantità quest’ultimi vengono assimilati.

Partendo dai CARBOIDRATI i carboidrati si trovano principalmente in questi alimenti:

  • frutta,
  • verdura,
  • pane, cereali e prodotti a base di cereali
  • latte e prodotti caseari
  • alimenti con aggiunta di zuccheri (ad esempio torte, biscotti e bevande dolcificate).

Tutti quegli alimenti con aggiunta di zuccheri, quali le bevande gassate o le caramelle, gli snack e qualsiasi altra sfaccettatura di cibo industriale, non devono trarci in inganno poiché sono alimenti ricchi di calorie che però non apportano sostanze nutritive alla nostra dieta ( calorie vuote ).

Le migliori fonti di CARBOIDRATIsono: frutta, verdure, legumi e cereali.

Ad esempio una porzione di banana del peso di 100 g apporta circa 90 kcal di cui circa 30 grammi di carboidrati, 2 grammi di proteine e 0 di grassi, spesso viene considerata un frutto troppo calorico. Eppure, come sempre serve tenere in considerazione che il valore calorico non è un fattore determinante a valutare la qualità di un alimento: 90 kcal calorie vengono apportate anche da cucchiaio di zucchero, ma è chiaro che in questo caso non si ingeriscono né fibre né sali minerali e vitamine.

Anche le patate cotte al vapore o bollite sono un alimento quasi del tutto privo di grassi, mentre apportano una buona quantità di carboidrati, circa il 19% del peso, e una minima quantità di proteine, il 2% del peso.

Per quanto riguarda le PROTEINEtra le migliori fonti rientrano:

– Carni magre come manzo, pollo, tacchino e agnello;

– Pesce come tonno, salmone, merluzzo, sardine e sgombro ;

– Legumi come lenticchie, ceci, fagioli, pisellie soia;

– Latticini a basso contenuto di grassi come grana e yogurt greco;

– Uova;

– Frutta secca come noci, arachidi, pistacchi e mandorle.

Ad esempio 100 g di Petto di pollo apportano circa 114 calorie (0% carboidrati, 79,5% proteine, 20,5% grassi).

Oppure un ottimo alimento proteico per uno spuntino è lo yogurt greco, per 100 grammi di prodotto lo yogurt greco contiene: 3 grammi di carboidrati, 5 grammi di grassi e 9 grammi di proteine.

I LIPIDIsi trovano soprattutto in alimenti di origine animale (grassi) ma sono abbondantemente presenti anche nel regno vegetale (oli).

Oli e grassi sono molto simili chimicamente ma, mentre i primi sono liquidi a temperatura ambiente, i secondi sono solidi.

100 g di Olio di oliva apportano circa 884 calorie (0% carboidrati, 0% proteine, 100% grassi).

Le principali fonti di vitamine e minerali sono frutta e verdura, che contribuiscono ad apportare all’organismo anche una significativa quota di acqua e di fibre alimentari.

Per conoscere le principali vitamine e minerali presenti in frutta e verdura è utile fare riferimento ai colori: i vegetali di colore verde,come broccoli e spinaci contengono Vitamine A, B6, B9, C, Ferro, Calcio e Magnesio; il rosso di fragole, ciliegie, pomodori e mele è sinonimo di Vitamine A e C, Potassio e Magnesio; il giallo ed arancio, tipico di carote, pesche, albicocche, arance ed agrumi in genere, indicano che in questi alimenti si trova una grande ricchezza di Vitamine C, B1, B6 e Ferro; infine frutta e verdura di colore blu e viola – frutti di bosco, uva, melanzane, prugne – contengono fra l’altro, Vitamine A, C e K e minerali come Calcio, Magnesio, Ferro, Potassio e Manganese.

Nell’articolo successivo analizzeremo come distribuirne l’assunzione durante la giornata.

 Fonti: www.multicentrum.it e www.my-personaltrainer.it

Alessio Pizzo, IV E

Attualità, Divertimento, Stili di vita, Tempo libero

FINCHÉ C’È MOVIDA, C’È SPERANZA

movida-625x350

L’etimologia del termine “movida” faceva riferimento all’omonimo fenomeno giovanile nato in Spagna e in particolare nella movimentata Madrid della fine degli anni Settanta. Oggi sta a indicare il tipico stile di vita cittadino all’ insegna del divertimento e dell’ animazione notturna.
In particolare  sono coinvolti gli adolescenti che, con la loro voglia di divertirsi e di lasciarsi un po’ andare dopo una settimana lunga e stressante, spesso vanno con amici in locali, discoteche, pub, ristoranti, enoteche. Infatti la movida marsalese offre una vasta gamma di divertimenti.
Ogni fine settimana si vedono gruppi di ragazzi che siedono a chiacchierare su panchine e scalinate, persino accovacciati sui marciapiedi. Panini, birre e cocktail alla mano. Liceali e universitari che affollano (spesso senza mai entrarci davvero) l’ingresso del Juparaná, il bar per eccellenza!
L’Antico Mercato di Marsala, accanto a Porta Garibaldi, di giorno mercato del pesce, la sera si trasforma, e diventa il centro della movida marsalese con locali e musica. Diverse le discoteche in città, con i migliori Dj siciliani. E d’estate le spiagge vivono anche di notte. E poi concerti e spettacoli nei teatri e nelle piazze tutto l’anno.  Inoltre talvolta vengono organizzate dal comune delle “notti bianche”, serate all-night-long, con eventi, spettacoli musicali e negozi aperti fino a tarda sera.
L’estate a Marsala, al tramonto, si tinge di nuove luci e colori ed è frequente e consigliato un aperitivo tra i tanti pub ed enoteche sul mare o allo stagnone, per ammirare lo splendido paesaggio che la nostra città ci offre.

Giusy Maggio, Giorgia Licari, Alessandra Trainito       4C

Alimentazione, Rubriche, Stili di vita

QUAL É LA TUA FILOSOFIA SULL’ALIMENTAZIONE  ?

foto alimentazione

L’alimentazione dell’umano corrisponde al consumo “consapevole” di alimenti e bevande.

È fondamentale soffermarsi sul termine CONSAPEVOLE poiché spesso il concetto di alimentazione viene frainteso e molte persone abusano o al contrario limitano il proprio regime alimentare, finendo per riscontrare malesseri che possono portare a patologie quali Obesità e Anoressia.

Una corretta alimentazione contribuisce ad un benessere fisico e di conseguenza morale, Mens sana in corpore sano (“una mente sana in un corpo sano”) è una celebre  locuzione latina tratta da Giovenale.

Dunque la domanda che molti si pongono è: “Come è strutturata una corretta alimentazione?”

La prima cosa fondamentale da sapere per poter assumere consapevolmente determinati alimenti è che ognuno di essi contiene una determinata quantità di calorie e nutrienti.

Questi ultimi a loro volta si posso dividere in due grandi categorie: MACRO NUTRIENTI e MICRO NUTRIENTI.

I macro-nutrienti sono: Carboidrati (zuccheri), Proteine (amminoacidi) e Lipidi (grassi).

I micro-nutrienti sono: vitamine e minerali.

Una corretta alimentazione si basa su un’assunzione organizzata “dalla colazione alla cena” di questi nutrienti.

I CARBOIDRATI  rappresentano in genere la quota più consistente della razione alimentare, variando mediamente dal 50% all’80% del totale giornaliero, in base al fabbisogno e alle esigenze individuali.

Le PROTEINE sono formate da amminoacidi, essenziali per il nostro organismo, e rappresentano circa il 15% della dose di nutrienti giornaliera.

I LIPIDI sono i macronutrienti con il maggiore apporto calorico (9 calorie ogni grammo, oltre il doppio di proteine e carboidrati) e coprono circa il 25-30% del fabbisogno di nutrienti giornaliero.

Le VITAMINE e i MINERALI sono essenziali per la produzione di enzimi, ormoni e altre sostanze che regolano lo sviluppo e il funzionamento del sistema riproduttivo e immunitario.

-Quali sono gli alimenti che contengono questi nutrienti.

-Come distribuire l’assunzione durante la giornata.

-Che dieta seguire in base al proprio obiettivo.

Sono tutti argomenti che verranno analizzati negli articoli successivi , nella rubrica  “ALIMENTAZIONE”.

Alesio Pizzo, IV E