Musica, Rubriche

Imparare attraverso la musica

 

foto musica

Quante cose si devono fare durante una giornata…quanti impegni si devono portare a termine…quanti compiti e quante interrogazioni…eppure il tempo per la musica c’è sempre. La musica è ovunque: nella radio durante un tragitto in macchina, in televisione oppure nei cellulari.

Se si prova ad immaginare un mondo senza musica nulla avrebbe un senso perché la musica è colore, è luce… è vita!

La musica è da sempre stata vicino all’uomo. Dà conforto quando si è tristi, energia e vita quando si è felici, rievoca i ricordi, produce malinconia e fa ballare chiunque. Ma non è tutto!

La meraviglia di questa grande arte sta nel fatto che essa è una grande maestra. Insegna, in primo luogo, una qualità ormai passata in secondo piano: saper ascoltare se stessi e gli altri. Per esempio chi suona uno strumento o canta , riceve il grande dono di imparare a conoscere il proprio ego, la propria sensibilità e i propri limiti, riceve anche il dono della pazienza, della costanza e la responsabilità di trasmettere qualcosa a chi ascolta. Ma la bellezza arriva proprio quando la musica viene fatta insieme agli altri. In una società fatta ormai, purtroppo, di solisti ,essa insegna che non conta più il ruolo del “ singolo individuo”,non conta chi è più bravo e chi meno, ma la forza della condivisione, il saper amalgamare le note, i suoni , le parole insieme in modo da ottenere l’armonia perfetta.

“La musica è una legge morale: essa dà un’anima all’universo, le ali al pensiero, uno slancio all’immaginazione, un fascino alla tristezza, un impulso alla gaiezza e la vita a tutte le cose” (Platone) .

La musica è libertà e di conseguenza ognuno deve sentirsi libero di ascoltare o suonare quello che vuole perché un altro grande insegnamento che dà è quello di non giudicare. Essa può essere fatta da chiunque dove non importa il colore della pelle, la diversità, la ricchezza o la povertà. È solo amore puro capace di sciogliere anche le menti più dure e i cuori di ghiaccio e capace di rimanere dentro ogni uomo fino alla fine. Tutto ciò che deriva dalla congiunzione di diverse note e che produce suono, colore, timbro, è libero, privo di giudizi, è certezza.

“Ed è proprio questo il bello della musica: nessuno può portarcela via.”

Valeria Mezzapelle, 4F

Un pensiero riguardo “”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...